È avvenuta in Calabria la prima schiusa a livello nazionale di tartarughe marine Caretta caretta del 2019. Il lieto evento è accaduto nella località di San Giorgio a Brancaleone, provincia di Reggio Calabria, in una delle principali aree di nidificazione della specie, la tartaruga marina più comune nel Mediterraneo, unica a riprodursi sulle coste italiane.

I rettili di questa specie infatti depongono le proprie uova verso la fine di maggio, mentre verso ottobre si registrano le nascite più tardive.

Il nido era stato localizzato lo scorso 12 giugno dal personale della onlus Caretta Calabria Conservation, durante il consueto pattugliamento della costa.

La schiusa di tartarughe proseguirà nelle prossime notti, generando afflussi di turisti attratti dal consueto evento della Costa dei Gelsomini e obbligando i volontari delle varie associazioni che si prendono cura degli animali a sorvegliare sugli animali affinché la natura faccia il proprio corso e a gestire il flusso di turisti. Tanti i rischi per questi cuccioli, minacciati a terra dalla pulizia meccanica degli arenili o dal traffico abusivo di fuoristrada, ed in mare dall’inquinamento.