rassegnaE’ ancora l’allarme terrorismo a monopolizzare le aperture dei giornali. Ieri sono state annullate due partite di calcio in Germania e in Belgio. Intanto la Russia e la Francia continuano a bombardare le postazioni dell’Isis in Siria. La Ue dice sì alla richiesta di aiuto di Parigi.

 

Terrorismo, la paura dell’Europa

La partita di calcio Germania-Olanda è stata annullata pochi minuti prima del fischio d'inizio, lo stadio è stato evacuato per quello che la polizia tedesca ha definito un “allarme concreto”. Allo stadio di Hannover era prevista la presenza della cancelliera Angela Merkel. La paura ha contagiato tutta l'Europa e la partita di calcio amichevole Belgio-Spagna, in programma a Bruxelles, è stata annullata. Un articolo di Giusi Fasano (Corsera) fotografa l’allarmante situazione nella capitale belga. “E’ la città cuore jihadista d’Europa. Almeno 400 sono pronti al martirio. Da decine di inchieste emergono nomi e indirizzi belgi e poi c’è <<il covo>> Monlenbeek”.

 

Dopo gli attacchi terroristici la Francia ha chiesto aiuto all’Europa, e l’intera Ue ha risposto positivamente: i ministri della Difesa dei Ventotto hanno infatti accolto l’appello lanciato in nome della clausola di solidarietà contenuta nell’articolo 42.7 del Trattato di Lisbona, che prevede sostegno per uno Stato membro vittima di un’aggressione. Ne scrive Andrea Bonanni su Repubblica.  

 

Ieri navi russe nel Mediterraneo hanno lanciato dei missili da crociera contro la città siriana di Raqqa, colpita anche da attacchi aerei. Paolo Valentino sul giornale di Via Solferino: “Putin aveva visto giusto ma perderà la sfida se sceglierà la <<crociata>>. Sarà molto difficile la strategia unitaria per battere un Califfato che continuerà a colpire”.

 

Sicuramente da leggere l’analisi di Moisés Naím, politologo di fama mondiale e per oltre un decennio direttore di Foreign Policy, pubblicata dal giornale diretto da Ezio Mauro: “Ecco costa sta rivoluzionando le guerre del terzo millennio. Nonostante i suoi sforzi lo Stato islamico è un organismo terroristico prIvo di qualunque requisito di statualità. I conflitti non riguardano più solo i governi. Ora sono determinanti gruppi di individui con nuove strategie, tecnologie e forme di organizzazione”.

 

L’Italia si prepara ad accogliere il Giubileo con misure speciali sulla sicurezza. Il Messaggero: “I poteri degli 007 ai reparti speciali: la stretta del governo. In caso di grave pericolo per la sicurezza nazionale, il premier potrà autorizzare operazioni di intelligence con le forze militari”.

 

Politica e dintorni

Sul Corsera intervista a Matteo Salvini: <<Mai un candidato di Ncd. Lista unica solo alle elezioni politiche o si fa una marmellata>>. Il leader della Lega: <<Vogliamo Milano, Sala non ha i voti di Pisapia>>.  

 

Via il nome. La consultazione lanciata da Beppe Grillo online tra gli iscritti per scegliere il nuovo simbolo M5S si è conclusa. La notizia è stata data nello stesso blog di Beppe Grillo. Il retroscena di Jacopo Iacoboni sulla Stampa: “L’ex comico resta il proprietario e Casaleggio impone la linea”.  

Economia

La manovra economica è stata approvata dalla Ue ma si tratta di una promozione con riserva. Resta il nodo legato alla flessibilità. Spiega Il Giornale: “La finanziaria è stata approvata da Bruxelles anche se è <<a rischio conformità>>. Il bonus di tolleranza invocato da Renzi è ancora in bilico: bisognerà attendere la prossima primavera”.

 

Con l’approvazione di un emendamento alla legge di Stabilità ci sarà uno sconto Imu del 25% per i proprietari di una seconda abitazione che scelgono di metterla in affitto a canone concordato. Gianni Trovati sul Sole 24 Ore.

 

Il canone per il servizio radiotelevisivo si pagherà in 10 rare e sarà addebitato “sulle fatture emesse dall'impresa elettrica aventi scadenza del pagamento immediatamente successiva alla scadenza delle rate”, con scaglionamento da gennaio a ottobre. Paolo Baroni sul Corsera.

 

Su Repubblica intervista alla vedova di David Rossi, ex responsabile della comunicazione di Monte dei Paschi. La sera del 6 marzo 2013 il cadavere di Rossi è stato trovato sotto la finestra del suo ufficio. Dalla fine di gennaio del 2013 Montepaschi era nel pieno di una vera e propria tempesta, innescata dalle inchieste giornalistiche e dall’azione della magistratura. “Parla Antonella Tognazzi, vedova di Rossi: <<David non si è ucciso, ora ho le prove. Prima di quel volo voleva parlare con i pm>>. E ancora: <<Mi ha fatto capire che non diceva ciò che pensava, che lo stavano costringendo a usare quelle parole>>.

 

Il Fatto Quotidiano fa i conti in tasca a Diego Della Valle: “Quanto vale l’impero di un quasi politico. Il suo castello finanziario oggi vale 1,4 miliardi di euro: quasi tutto dovuto all’azienda d’abbigliamento Tod’s. Svalutate pesantemente invece le partecipazioni in Rcs e Italo. Le cedole pagate alla finanziaria di famiglia Di.Vi sono passate da 44 a 33 milioni. E chiede prestiti alla banca del nemico Bazoli”

 

 

Giustizia

Ultimi sviluppi del caso Vincenzo De Luca. Simona Di Meo (Il Giornale): “Il governatore prova a sfilarsi dai guai ma i pm lo tengono sotto tiro. Per ora niente interrogatorio ma nel mirino finiscono i messaggi del suo ex braccio destro”.

 

Da piazzale Clodio a Rebibbia. Riparte da un'aula bunker gremita il maxi processo a Mafia Capitale. Giovanni Bianconi sul giornale di Via Solferino: “E’ sfida su chi ha diritto ai danni. Chiesta l’esclusione del risarcimento di Pd e associazioni antiracket”.

 

A nuovo capo della Procura della Repubblica di Milano si sono candidati 10 magistrati. “Dopo l’addio di Bruti Liberati è partita la corsa alla poltrona più importante”. Secondo Stefano Zurlo (Il Giornale), “Renzi vuole prendersi la Procura del capoluogo lombardo. Si fanno avanti due nomi vicini al premier: il sottosegretario Melillo e Gratteri”.  

Esteri

E' stato un atto terroristico a causare la catastrofe dell'Airbus russo nei cieli del Sinai: lo ha riferito il capo dei servizi segreti russi (Fsb), Aleksandr Bortnikov, a Putin. L’articolo di Antonella Scott sul Sole 24 Ore.” Putin ha ordinato ai servizi speciali russi di eliminare le persone responsabili dell'attacco terroristico che ha causato la tragedia dell'Airbus”.

 

Altro

Ieri è morto all’età di 94 anni Mario Cervi. Con Montanelli fondò Il Giornale, è stato editorialista, inviato e poi direttore del quotidiano dove ancora si recava tutti i giorni per rispondere ai lettori. Il ricordo di Alessandro Sallusti: <<In un lampo creava pezzi perfetti ma la sua forza era la modestia. La sua capacità di spaziare nello scibile giornalistico era inimitabile>>.

 

Arrivano in Italia gli “instant articles” un formato di lettura degli articoli che permette la visione immediata della pagina sui cellulari da Facebook. Gli instant articles permettono di precaricare i contenuti sul social network, garantendo tuttavia alla testata il conteggio del traffico generato e la gestione della pubblicità contenuta nelle pagine. Alessio Ribaudo sul Corriere della Sera.