L’Italia s’è desta! Dopo anni di polemiche sull’inno nazionale e sull’affezione dei cittadini alla Patria, in occasione dei 150 dell’Unità finalmente il nostro Paese si veste di tricolore.
Dai gadget in omaggio a capi di lusso frutto di limeted edition ad hoc, in questi giorni è un fiorire di bianco rosso e verde. Sono in tanti ad aver scelto il più discreto braccialetto di cotone intrecciato ma non manca chi ha deciso di osare: capita così di veder sbucare pochette tricolore dal taschino di signori di classe piuttosto che appariscenti snakers ai piedi dei più sportivi.
A vestirsi dei nostri colori però sono anche le città: da Roma dove l’enorme aiuola di piazza Venezia è stata decorata con fiori bianchi, rossi e verdi che spiccano davanti al marmo candido dell’Altare della patria, a Bari dove il palazzo della Provincia resterà illuminato con luci tricolore per tutto l’anno a partire dalla cerimonia di accensione che ci sarà oggi alle 18.30 e che vedrà la partecipazione del presidente della Provincia Francesco Schittulli e dell'assessore alla Cultura Nuccio Altieri. Una bella idea che è piaciuta talmente tanto da fare tendenza: sono molte le città intenzionate ad “adottare” l’iniziativa.