ford_logoFord ha svelato i suoi nuovi modelli. Non si tratta però di sfavillanti veicoli, ma di abiti dal look singolare e senza dubbio unico: sulla passerella, per uno speciale servizio fotografico, hanno infatti sfilato delle modelle con un vestito e degli accessori ottenuti interpretando con stile diverse parti provenienti dalla nuova Ford Focus. I pezzi, unici nel loro genere, sono stati commissionati a due designer inglesi emergenti, che hanno raccolto la singolare sfida di Ford. La prima designer è la scozzese Judy Clark, candidata al premio Scottish Designer of The Year, che ha lavorato con Alexander McQueen all'ormai famoso vestito verde indossato da Sarah Jessica Parker alla prima del film Sex and the City, nel 2008. "Ho raccolto immediatamente e con entusiasmo la sfida, soprattutt o perché si trattava di un'occasione davvero singolare per fare qualcosa di diverso dagli schemi," ha spiegato la Clark. "La mia ispirazione per il vestito arriva dall'era post-vittoriana, dallo stile edoardiano inglese.

Ho iniziato a dare forma alla mia idea ancora prima di ricevere le parti provenienti dalla Focus." Il vestito è adornato da chiffon in seta e fibbie scozzesi da kilt, nonché dai fanali posteriori dell'auto. Non manca il tweed, molto amato da Judy Clark, che riporta a uno stile che il suo mentore McQueen aveva portato al successo nel 2009 alla Fashion Week di Parigi. A progettare e realizzare la collana è stata invece la 26enne Katherine Hawkins, che nella fredda Cornovaglia disegna gioielli firmati Creme Noveau. Katherine descrive la sua creazione come un ispirato tributo al film Metropolis, il capolavoro espressionista di Fritz Lang. "Quando ho ricevuto i componenti, non sapevo da dove cominciare," ha dichiarato la Hawkins. "E il fatto che io non guidi e che non abbia dimestichezza con il mondo dell'auto di certo non ha aiutato! Ma una volta distribuiti per bene tutti i pezzi, e presa familiarità con le loro forme, le idee hanno iniziato ad affiorare con grande velocità, e alla fine sono molto soddisfatta del risultato, che utilizza metallo, plastica e gomma." Del set fotografico si è invece occupato Andy Fallon, che ha pubblicato i suoi lavori su Rolling Stone Magazine e For Him Magazine.