kate_e_pippaSarà stato il portamento e il saluto à la Audrey Hepburn in "Vacanza romane", oppure il meraviglioso abito - disegnato da Sarah Burton per la Maison McQueen – che ricordava tantissimo quello di Grace Kelly o forse la coroncina - prestata dalla regina Elisabetta – che ha indossato sui lunghi capelli, certo è che Catherine Middleton versione "sposa e duchessa di Cambridge" ci ha conquistate tutte (e tutti!).

Alla faccia delle interminabili critiche di questi mesi, Kate era semplicemente perfetta: dall'abito al trucco passando per i capelli.

Ieri sera in una puntata di "Porta a porta" - condotta da un divertentissimo Bruno Vespa - dedicata alle "nozze del secolo", la povera "commoner" è stata oggetto di qualsiasi obiezione in un continuo raffronto con Diana. In prima linea quanto a critiche c'è stato Stefano Dominella, il presidente della maison Gattinoni che l'ha bocciata su tutto tranne che sull'anello ricevuto da William perché era quello ereditato da Diana. De gustibus.... Certo criticare l'abitino blu che indossava in occasione del fidanzamento perché troppo corto ma soprattutto perché in jersey, e quindi stoffa troppo povera, dopo che abbiamo avuto Chanel e i suoi magnifici modelli realizzati con questo tessuto, francamente sembra un po' esagerato.

Anyway, è stata una cerimonia romantica, elegante e solenne senza essere né barocca né stantia che ha visto la principessa come protagonista indiscussa. Solo due distrazioni: gli alberi (scelta questa discutibilissima), con cui è stata addobbata l'Abbazia di Westminster, che hanno trasformato la navata centrale in un viale di campagna e la "damigella sexy" – come è stata già ribattezzata –, ovvero la sorella della sposa Philippa Charlotte ma detta "Pippa", abbronzata, nel suo di abito bianco abbottonato lungo tutta la schiena e circondata dai paggetti.

Buon Wedding day! To be continued...