Pechino auspica che l'Europa guardi alle "opportunità" derivanti dallo sviluppo dell'economia cinese. E' quanto ha detto il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Lu Kang, all'indomani delle raccomandazioni della Commissione Ue agli Stati membri per l'adozione di un approccio «più realistico e assertivo» nei rapporti commerciali con Pechino.

Il piano in 10 punti della commissione chiede un approccio comune «sulla sicurezza delle reti 5G» per salvaguardarsi contro «rischi potenzialmente seri posti da infrastrutture digitali critiche» e esorta a «individuare e stimolare la consapevolezza dei rischi per la sicurezza posti dagli investimenti diretti esteri in asset, tecnologie e infrastrutture critiche». «Posso dirvi - ha dichiarato oggi Lu - che Cina e Ue mantengono un dialogo costruttivo in tutti questi settori». Pechino, ha proseguito, guarda alla sua partnership in Europa con una prospettiva strategica a lungo termine e auspica che le due partiti possano avere un rapporto conveniente per entrambe le parti. La Cina spera che l'Europa possa «guardare in maniera obiettiva, equa e razionale allo sviluppo cinese, alla nuova serie di riforme e aperture, e sia in grado di vedere più opportunità nell'ulteriore sviluppo cinese», ha detto ancora il portavoce.