Papa Francesco pastoralepapa-francesco-in bianco

All'ottava Congregazione generale, al Sinodo sulla famiglia in corso in Vaticano, sono state presentate le relazioni dei tredici 'Circoli minori', relative alla seconda parte dell'Instrumentum laboris, intitolata 'Il discernimento della vocazione familiare e definita "Cuore pulsante" di tutto il Sinodo. Le tredici relazioni sottolineano la necessità di dare più coesione ed incisività a questa sezione, riorganizzandone i paragrafi ed utilizzando un linguaggio chiaro, non ambiguo, ma lineare, attraente e pieno di speranza. Suggerimenti specifici arrivano, poi, da singole relazioni, come ad esempio la proposta di introdurre nel documento finale una riflessione sul celibato o di ampliare l'analisi sul legame tra famiglia ed evangelizzazione, considerando che i genitori sono spesso i primi catechisti dei figli. Ulteriori spunti riguardano la promozione della Lectio divina e di alcune forme di devozione, come la recita del Rosario o la Messa domenicale, che rafforzano la vita familiare.

Alcuni circoli suggeriscono anche approfondire la riflessione sui figli, in particolare nel contesto delle famiglie ferite, e sulla donna, soprattutto riguardo alla valorizzazione del suo ruolo all'interno della Chiesa ed al dramma degli abusi di cui è spesso vittima in famiglia. Ricordando, poi, il recente Motu Proprio del Papa 'Mitis Iudex' sulla riforma dei processi di nullità matrimoniale, si chiede di spiegare meglio le ragioni della nullità, guardando alle realtà familiari con maggiore realismo: non basta, infatti - sottolineano alcuni Circoli - incoraggiare semplicemente le famiglie a restare insieme, ma occorre spiegare e motivare la chiaramente la dottrina della Chiesa in materia. Infine, si suggerisce di incoraggiare maggiormente le scuole cattoliche che, alla pari delle parrocchie, permettono di apprendere il Vangelo della famiglia nella sua interezza.